L’importanza di depurare l’organismo

Erboristeria a roma
eliminare le tossine dall'organismo è un atto necessario per la salute e la bellezza di tutto il corpo.Alimentazione,Integratori ed erbe officinali per il nostr

Con l’avvicinarsi del cambio stagione L’albero Sacro vuole offrirti dei consigli utili per sentirti in forma,  proponendoti le migliori marche di integratori e preparati erboristici per prenderti cura del tuo corpo.

Perché è importante depurare l’organismo:

Le sostanze tossiche accumulate che possono contribuire a peggiorare la qualità di vita. Il mondo di oggi è pieno di agenti chimici che Disintossicare l’organismo rappresenta un metodo naturale per aiutare l’ eliminazione delle tossine e delle non riusciamo a controllare o eliminare senza aiutarci in qualche maniera. Siamo esposti a questi continuamente: quando mangiamo i cibi più svariati, beviamo acqua o respiriamo aria, solo per citare alcune delle fonti più comuni di contaminazione. Un corpo appesantito dalle tossine può presentare una grande varietà di sintomi quali stanchezza, costipazione, difficoltà nella digestione, aumento di peso, gas, gonfiore, irritabilità ecc.

Disintossicare l’organismo – la chiave per la salute e la bellezza.

I disturbi più frequenti sono movimenti peristaltici irregolari e scarsi dovuti al consumo di cibi industriali, raffinati chimicamente o in altra maniera Mangiamo, inoltre, troppi grassi, zuccheri, cibi affumicati e spesso ci dimentichiamo del tutto di mangiare frutta o verdura cruda. A causa di ciò siamo poveri di fibra naturale- “la scopa che spazza l’intestino”- che è un componente importante del cibo. In queste condizioni il corpo umano non è in grado di lavorare in maniera adeguata, nonostante un’apparente regolarità intestinale. Uno dei ruoli più importanti del colon è l’eliminazione di tutti i materiali di scarto tossici in seguito alla fermentazione e alla putrefazione. Persino in giovane età le pareti del colon sono ricoperte di scorie gelatinose che gradualmente si induriscono e non vengono eliminate. Inizialmente questo stato di contaminazione provoca disturbi come una leggera difficoltà funzionale: gonfiore, moderata stanchezza, concentrazione mentale insufficiente, maggior irritabilità e ansia. Più avanti però possono presentarsi altri sintomi: deficienza immunitaria, allergie, infiammazioni croniche ed altre malattie.

Soprattutto le donne giovani soffrono spesso di forme di acne persistente anche a svariati trattamenti. In una donna in età fertile un colon contaminato può essere causa di infertilità. Oltre a procurare un invecchiamento precoce.

Ma come cominciare a disintossicarsi ?
E' importante non scoraggiarsi, e considerare il processo di disintossicazione come un'opportunità per esplorare se stessi e imparare ad amare il proprio corpo.
A livello fisico per disintossicarsi si deve cominciare evitando tutto ciò che l'organismo non richiede o non può usare per il suo sostentamento e/o per la sua Perfetta Salute.
La disintossicazione deve prevedere: Bere giornalmente almeno 1 lt. di acqua alimentazione a base di frutta e verdura cruda, per il tempo necessario alla disintossicazione . Fare Bagno turco o sauna  assumere  vitamine (fra queste e' importante  la Niacina) e minerali, seguita da una appropriata alimentazione ricca di  fermenti lattici ed enzimi (specie il Q10) per il ripristino della flora batterica intestinale.

 

Organi emuntori
Sono gli organi deputati all'eliminazione dei cataboliti, cioé degli "scarti" cellulari e metabolici, cioe' le tossine. 
Gli organi emuntori sono principalmente: Pelle, Fegato, Polmoni, Reni, Sistema linfatico, Apparato gastroenterico (Tubo digerente).
Le tossine da eliminare sono essenzialmente di due tipi:
- endogene (cioè quelle prodotte da certi tipi di batteri, funghi (micotossine), cellule, tessuti, organi, come cataboliti da eliminare)
- esogene (cioè quelle provenienti dall'esterno come Vaccini, farmaci, cosmetici, coloranti, eccipienti, agricoltura chimica, industrie alimentari, conservanti alimentari, inquinamento atmosferico e delle acque, ecc. )
Secondo il Dott. Reckewg, padre dell'omotossicologia, le tossine che si accumulano nel nostro organismo (specie nei grassi dei tessuti), se non eliminate nel piu' breve tempo possibile, possono determinare le cosiddette impropriamente  "malattie", che altro non sono se non l'espressione della lotta del nostro organismo per compensare i danni provocati dalla presenza delle tossine stesse.
Le tossine  DEVONO utilizzare i normali canali emuntori (per mezzo della disintossicazione o depurazione che è un processo che avviene in due fasi:
1) attivazione degli organi emuntori che trasformano le tossine nella forma più adatta alla loro espulsione
2) eliminazione delle tossine dall'interno verso l'esterno del nostro corpo attraverso la diuresi e il sistema linfatico), quindi la pelle essendo uno di essi, viene utilizzata per l'eliminazione di tossine ed infiammazioni viscerali, formando sulla sua superficie alterazioni cutanee (furuncoli, vescichette, pustole, ecc.,); a cio' contribuiscono oltre al sistema immunitario, ovviamente enzimi e batteri autoctoni, oltre allo scambio ed il ripristino termico e ionoelettronico corporeo fra viscere e pelle.
Bloccare questo processo con farmaci e' altamente improducente, anzi esso va favorito seguendo le indicazioni della Medicina  Naturale.

Fondamentalmente, lo ripetiamo, il processo di depurazione, avviene, incessantemente, attraverso i cosiddetti “organi emuntori”, cioè quelle particolari strutture organiche atte ad eliminare le tossine dal nostro corpo e che sono riconducibili a:
FEGATO: la centrale biochimica del nostro organismo.
Qualunque tossina penetri all’interno del nostro corpo, prima di essere eliminata, viene bio-trasformata dal fegato (alcool, alimenti raffinati, farmaci, vaccini,intossicano anche e soprattutto il fegato)
PELLE: le tossine e le impurità, vengono fisiologicamente allontanate dagli organi “nobili” come cuore, reni, cervello, per essere compartimentalizzate e, successivamente eliminate attraverso la pelle dando spesso origine a sintomi come prurito, dermatiti, acne, furuncoli, ecc…(mai curare una dermatite con cortisone, significa rigettare dentro, ciò che il nostro corpo sta cercando di buttare fuori)
SISTEMA LINFATICO: per usare un paragone, rappresenta lo "scarico delle immondizie” delle nostre cellule; la via, attraverso la quale i prodotti di scarto delle nostre cellule vengono veicolati verso il sangue, prima di essere eliminati dagli organi emuntori.
RENI: filtra le scorie del sangue e le elimina tramite le urine.
Utile, al fine di stimolare la funzionalità renale, bere acqua minerale a basso residuo fisso, meglio se quasi distillate.

Le fasi della depurazione:
1 - attivazione degli organi emuntori che trasformano le tossine nella forma più adatta alla loro espulsione
2 - eliminazione delle tossine dall'interno verso l'esterno del nostro corpo attraverso la diuresi ed il sistema linfatico.
Gli organi emuntori primari deputati alla eliminazione di tutti i tipi di tossine presenti nel nostro organismo sono:
- Intestino, principalmente in quanto le stipsi, stitichezze, diarree, sono sintomi della cronica indigestione, del malassorbimento e quindi della cattiva nutrizione cellulare, e cio' e' dovuto ai gravi errori alimentari (consci od inconsci), e/o all'utilizzo di alimenti contaminati e/o da quelli industriali, che solo la giusta alimentazione  puo' riordinare.
- Fegato, cistifellea, intestino, con l'evacuazione intestinale.

Per quanto riguarda l'attività dell'intestino meglio non affidarsi a lassativi, se non in stretti casi di necessità, ma regolarizzare con Aloe e Probiotici (fermenti lattici) ed alimenti crudi ed integrali o semi integrali ma e soprattutto con alimentazione.
I fermenti lattici (con capsule gastroresistenti) mantengono una buona attività intestinale, ripristinando la flora batterica autoctona, senza essere degradati nello stomaco dai succhi gastrici e ripristinano la funzionalità della flora batterica.
Si possono utilizzare per lunghi periodi con un conseguente miglioramento del drenaggio intestinale.
- Rene (con l'evacuazione per mezzo della diuresi-urina)
Quelli secondari che intervengono "in aiuto dei primari sono: (in questo caso si parla in questo caso di supplenza emuntoriale) sono:
- Polmone e sistema polmonare
Una persona in buona salute riesce a depurarsi adeguatamente, per mezzo degli organi emuntori, se questi non vengono sovraccaricati per molto tempo, senza potersi liberare facilmente dalle tossine, cataboliti, detriti-scarti acidi, provenienti soprattutto dagli alimenti errati, farmaci, vaccini, radicali liberi, dal catabolismo cellulare e dallo stress cronico.

Gli scarti-detriti acidi, sono quelli che provengono da:
- Alimenti (alimenti acidi, cioè quelli che lasciano un residuo secco ricco di fosforo, zolfo e cloro; residui prodotti dal catabolismo delle proteine animali, carboidrati raffinati, grassi saturi….)
- Farmaci e Vaccini
- Ormoni
- Scorie della vita cellulare e dell'Apoptosi
- Sovraffaticamento fisico (nel muscolo vengono prodotti metabolici acidi: acido lattico, piruvico, anidride carbonica -  e’ noto che in un individuo sano l’anidride carbonica viene eliminata dai polmoni e gli altri acidi vengono trasformati in energia, attraverso il processo di ossidazione nel ciclo di Krebs)
- stress (con conseguente produzione di cortisolo, ormone altamente immunodepressivo che provoca, se diviene cronico, la disgregazione tissutale nel timo e nei linfonodi, con la diminuzione del rapporto linfociti T-helper/T-suppressor, oltre all’inibizione della produzione delle cellule killer e dell’interferone)

La notte avviene l’eliminazione delle tossine:

(il tessuto connettivo passa da una condizione di GEL a SOL – il contrario di quello che avviene durante il giorno) in caso di incapacità dell’organismo di eliminare completamente i residui acidi si va incontro a situazioni acute o croniche di acidosi tissutale (in questo caso il tessuto connettivo rimane rigido, in uno stato GEL)
Tutti gli acidi sono irritanti, aggressivi e richiedono all’organismo grandi quantità di ossigeno e sali minerali (che vengono prelevati dai tessuti – i quali andranno in carenza determinando una compromissione dei processi cellulari ed enzimatici), intossicando e degradando i tessuti, causando infiammazioni dolorose, indebolendo le mucose, le membrane cellulari, riducendo la capacita' e la velocità degli scambi metabolici, alterando quindi le difese immunitarie e soprattutto stimolando il sistema simpatico fino al suo esaurimento e quindi creando malfunzione cronica, con tutte le conseguenze del caso, ovvero generando le piu' svariate malattie.
Se non si eliminano quegli acidi, l’acidosi tissutale ne e’ la giusta conseguenza, il tessuto che compone le ghiandole endocrine, e/o qualsiasi organo emuntore e non, creando di conseguenza malfunzioni organiche e quindi sistemiche, cioe' malattie anche gravi.

La chelazione dai metalli tossici contenuti in un organismo, è la captazione di un metallo-ione attraverso due radicali di una molecola.  Il complesso così formato è stabile ed i metallo-ioni diventano inattivi.
Per essere eliminati, tuttavia, i complessi organico/metallo-ione che si costituiscono, devono essere elaborati dal rene e/o dal fegato e solo allora essi possono  essere eliminati attraverso le urine e/o la bile.
La chelazione pero’ richiede sempre un superlavoro da parte dell’organismo, che deve quindi essere supportato opportunamente, con sostanze tipo vitamine ed enzimi, minerali, metalli antagonisti, preparati multibatterici ed una opportuna alimentazione crudista, per evitare peggioramenti specie nella fase di eliminazione delle sostanze tossiche dall’organismo, secondo la legge di autoguarigione.

 

 

Una disintossicazione efficace

 

E’ fondamentale bere molti liquidi durante il processo di disintossicazione : acqua minerale non gasata, tisane e acqua calda. E’ consigliabile limitare il fumo e l’alcool al minimo.

 

    Reintegrazione dei liquidi:

    Le sostanze nutrienti fondamentali vengono diffuse nelle cellule dall’acqua, allo stesso modo i materiali di scarto del metabolismo cellulare sono eliminati attraverso l’acqua. Ecco perchè è assolutamente necessario reintegrare i liquidi in maniera ottimale ( 0,3-0,4 l per 10 kg di peso corporeo) per una pulizia del colon appropriata. E’consigliabile bere acqua filtrata o acqua di rubinetto morbida ( a basso contenuto di minerali). Bisogna, inoltre, lasciar sedimentare acqua con cloro per un pò prima di usarla. Durante la disintossicazione non è consigliabile bere bevande gasate, soprattutto quelle che contengono zuccheri e agenti chimici (es. Fosfati). Succhi di frutta e verdura possono essere consumati ma dovrebbero essere diluiti con acqua. E’ consigliabile mangiare frutta e verdura intera in quanto trattengono le fibre necessarie ad un buon funzionamento del colon.

    Alimentazione: 

  Il secondo ruolo in ordine di importanza è rappresentato dalla dieta. Il cibo non è solo nutrimento ma ha anche una funzione di pulizia. Per questo dovremmo preferire alimenti che contengano fibre. Infatti questi cibi hanno la prerogativa di trattenere acqua che ne aumenta il volume favorendo la peristalsi intestinale. Il vantaggio è che i cibi digeriti si muovono più velocemente nel tratto intestinale. Legumi, cereali, verdura, frutta, semi ecc. sono eccellenti fonti di fibra naturale.L’apporto maggiore di fibra contenuta nei cibi e gli integratori di fibre hanno anche la caratteristica di liberare l’organismo dai parassiti, ma non basta solo il loro uso per eliminarli completamente.  Affinchè la pulizia disintossicante sia efficace non dovremmo consumare nessun interiora, carne rossa, cibi fritti, cibi affumicati, zuccheri raffinati, latte e uova. I cibi più indicati durante il processo di disintossicazione sono le verdure di stagione (per esempio nell’inverno patate, cavoli, cavoli di Bruxell, broccoli etc.). La mattina è preferibile consumare solo pezzi interi di frutta,ben masticati e mescolati alla saliva. Per pranzo e cena (fino alle ore 18) è consigliabile un pasto equilibrato con verdure al vapore, patate, riso integrale, miglio o grano saraceno (sempre combinati con verdura cruda).

 

  L’importanza dei  Probiotici

    Nel tratto digestivo di un organismo sano ci sono batteri che vivono in una comunità dinamica in cui il ruolo decisivo è svolto dai batteri “amici”, batteri della fermentazione lattica. E’ grazie alla loro attività che vengono eliminati i batteri patogeni causati dalla putrefazione. I batteri “amici”, inoltre, inibiscono la trasformazione degli acidi biliari in acidi biliari fecali che contribuiscono alla formazione dei tumori del colon. Essi sono importanti anche per la loro capacità di produrre bacteriocins- sostanze con capacità antibiotica in modo da contrastare un’eccessiva crescita dei batteri patogeni. Per questo, occorre assumere regolarmente batteri della fermentazione lattica per assicurare un funzionamento appropriato del colon. I probiotici nella loro forma naturale si trovano nei cavoli acidi, cetrioli fermentati, yogurt, latte acidophilus o ricotta. Se non si mangiano in quantità sufficiente i cibi sopra menzionati si può sopperire alla carenza di batteri lattici- probiotici usando l’integratore alimentare Swiss Probiotix.

    Erbe officinali amiche della depurazione

    Possono essere assunte come tisane o estratti che apportano benefici allo stomaco, per depurare il fegato, i reni e l’intestino e favorire il processo di pulizia(camomilla, menta, ortica, dente di leone, Eechinacea, aglio, bardana, betulla ecc.). Anche il consumo di prezzemolo, aglio, rabarbaro, zenzero e pompelmo favorisce la pulizia disintossicante. Funzionano molto bene per la disintossicazione anche l’alga verde Chlorella e l’alga blu –verde Spirulina.

 

    Affinchè l’intestino funzioni bene è meglio usare diverse miscele di tisane con erbe specifiche per la disintossicazione    I microorganismi patogeni e i parassiti possono essere eliminati grazie all’uso di erbe. Alcune delle più potenti al riguardo sono: corteccia di noce nero, Artemisia, Pau D’Arco, aglio, semi di zucca, radice di felce maschio, estratto di semi di pompelmo, chiodi di garofano, radice di curcuma ecc. I Parassiti possono essere rimossi anche usando un eccellente integratore alimentare come il Parasic, che fa parte del programma di pulizia Clean Inside, ed è composto da 18 prodotti ottenuti da erbe medicinali. Queste piante provate e testate sono state usate con successo per millenni nella medicina popolare per rimuovere batteri patogeni, muffe e funghi. Aiutano anche ad eliminare i parassiti intestinali e le loro uova dal colon e dal resto dell’organismo.

 

    Attività fisica in nostro supporto

    Per incrementare l’eliminazione di sostanze nocive dall’organismo è molto utile essere fisicamente attivi, fare dei bagni caldi, doccie calde e sauna. Un massaggio  fatto dai 4 ai 5 minuti prima di fare il bagno stimola il metabolismo, riattiva la circolazione sanguigna e questo favorisce l’eliminazione di impurità e scorie dall’organismo. La nostra igiene quotidiana dovrebbe prevedere non solo il lavarsi i denti ma anche un controllo regolare e la pulizia quotidiana della superficie della lingua. Oltre a rimuovere la pellicola dalla lingua, un massaggio delicato stimola la funzione di tutti gli organi del tratto digestivo.

 

    Ci sentiremo meglio e avremo migliori risultati dalla disintossicazione se la effettuiamo in uno stato di rilassamento, di riposo lontani dallo stress.

 

Come facciamo a depurare l’organismo e accorgerci che ciò sta avvenendo?

 

Osservate la lingua. Perchè? E’ l’organo del gusto ed è il punto iniziale del tratto digestivo. La lingua può essere definita come lo specchio di tutto il sistema digestivo.

 

Una lingua rosa pulita indica che tutti gli organi digestivi sono puliti; al contrario ogni tipo di patina sulla lingua significa che gli organi sono intasati:

 

    una patina rossastra, giallognola o verdastra sulla lingua è dovuta ad un metabolismo che non funziona bene.

    una colore nero-marrone indica che è presente uno forte squilibrio a livello della digestione del cibo e della sua decomposizione

    una patina bianca ci informa della presenza di tossine nel tratto digestivo. Se la patina è accentuata, specialmente alla radice della lingua, è indicativo di tossicità nel colon. Una patina nella parte centrale della lingua significa che la tossicità è a livello dello stomaco, pancreas e intestino tenue. Se la patina bianca ricopre tutta la lingua, si può considerare la possibilità di problemi cronici di digestione. Può essere in forma sia acuta che cronica.

 

Per imparare a distinguere correttamente il fenomeno descritto sopra sarà necessaria l’esperienza e l’osservazione quotidiana della nostra lingua ogni giorno. Una patina bianca cronica non si elimina facilmente; sembra che faccia parte della lingua. Una patina episodica sparisce da sola solo quando la malattia ha fatto il suo corso. Una patina cronica può essere eliminata solo dopo diversi mesi di alimentazione sana e dopo aver trattato la malattia che l’ha causata.

 

Se la patina diventa gradualmente più sottile fino al momento in cui non si forma più significa che ci siamo liberati del materiale di scarto e che il nostro obiettivo di depurare l’organismo è stato raggiunto.

 

 

Affinchè da una disintossicazione si possa ottenere il massimo dei benefici sono necessari i seguenti quattro passi:

 

    Ripulire l’intestino dai parassiti e dalle tossine accumulate    Se viene omesso questo primo ed indispensabile passo le sostanze nutrienti e gli integratori necessari per la disintossicazione non vengono assorbiti adeguatamente. Se vogliamo fare anche la pulizia del sangue, linfa e fegato e non abbiamo prestato sufficiente attenzione all’intasamento del colon, le sostanze rilasciate ritorneranno immediatamente in circolo. Come risultato la nostra salute sarà peggiore di quanto non lo fosse prima di cominciare la disintossicazione. Questo significa semplicemente che senza pulire l’intestino una effettiva disintossicazione totale del corpo non è possibile.    Aggiungere batteri benefici nell’intestino:    I batteri nocivi presenti nell’intestino producono sostanze tossiche che possono causare progressivamente malattie e possono provocare danni cronici all’organismo. Al contrario i batteri utili, chiamati probiotici, hanno un effetto positivo sull’equilibrio della microflora intestinale. Prevengono l’eccessivo sviluppo dei batteri nocivi, favoriscono la digestione, rafforzano il sistema immunitario e la resistenza alle infezioni.

 

    E’ risaputo che non appena i batteri benefici passano dall’intestino tenue a quello crasso richiedono fibra dal cibo per sopravvivere. Ecco perchè è vantaggioso assumere fibra (che sostituisce la fibra necessaria dei cibi).    Depurazione del fegato, dei reni, del sangue e altre parti dell’organismo

dell’ossidazione. Contiene inoltre il sylmarin (estratto) che assicura un’ effettiva protezione contro le tossine del fegato e contribuisce alla pulizia di fegato, reni, sangue e pelle.

    Assumere vitamine e minerali:

    Le tossine presenti nell’organismo consumano le vitamine essenziali e i minerali e questo può portare ad una reazione immune insufficiente nei confronti delle malattie. Aiuta a rifornire l’organismo di importanti nutrienti per far funzionare in modo idoneo il sistema immunitario. Assicura che le vitamine importanti, i minerali, gli enzimi, gli amminoacidi e altre sostanze nutrienti di importanza vitale siano efficaci.

Ti aspettiamo all’Erboristeria  L’Albero  Sacro a Roma in viale Sacco e Vanzetti 68 tel 064064998